NEWS

Palloncini intragastrici: cosa sono, quanti tipi esistono e le differenze

A differenza della chirugia bariatrica i palloncini allo stomaco rappresentano una metodica in grado di attuare una restrizione gastrica senza intervenire chirurgicamente. Occupando spazio nello stomaco riescono a dare un senso di sazietà precoce in modo da riuscire a seguire un regime ipocalorico senza dover subire “attacchi di fame”.

Essere cotanti durante una dieta può essere molto difficile e le possibilità di fallire a causa della fame che sopraggiunge sono davvero tante.

Che cos’è il palloncino intragastrico?

Come dice il nome, è un dispositivo medico a forma di palloncino (forma sferoidale) in genere delle dimensioni di un pompelmo, che può essere riempito con aria o con un liquido, il cui volume è variabile a seconda della tipologia, si va dai 250ml – 700ml.

Ciò che principalmente differenzia un palloncino dall’altro è senz’altro la metodica di posizionamento ma in quest’articolo andremo ad analizzare le principali caratteristiche che distinguono un pallone intragastrico dall’altro.

Ecco le principali differenze:

  • Modalità di posizionamento
  • BMI per accedere al trattamento
  • Tipologia di materiale
  • Volume massimo raggiungibile
  • Tipologia di riempimento
  • Durata
  • Modalità di rimozione

ELIPSE

Oggi Elipse è l’unico palloncino intragastrico ad essere posizionato ingerendo una capsula e l’unico al mondo che, dopo il suo naturale decorso, viene espulso naturalmente con le feci senza richiedere sedazione ed endoscopia. Il posizionamento avviene in un’unica seduta ambulatoriale che tenendo conto di tutte le procedure di controllo può durare al massimo 20 minuti. Il materiale di cui è fatto lo rende il più “sottile” finora progettato, un materiale anallergico. Per posizionarlo basta avere un BMI uguale o maggiore di 27.

La sua durata è di 16 settimane (in genere la massima perdita di peso si ottiene nei primi 3 mesi) ma il programma di rieducazione alimentare è supportato per 6 mesi (4 con il palloncino e 2 senza). Il volume di riempimento è di 550ml di soluzione. Elipse può essere considerato come la metodica mediante palloncino intragastrico meno invasiva rispetto a tutti gli altri.

Orbera

Il palloncino Orbera è un ausilio per la perdita di peso per adulti affetti da obesità, con un indice di massa corporea (BMI) compreso tra 30 – 40 Kg/m2. Il suo posizionamento richiede una procedura endoscopica e sedazione, così anche la sua rimozione. Si tratta di un palloncino di silicone che può essere riempito di liquido da 400-700 ml. La sua durata è di 6 mesi.

OBALON

Obalon viene inserito ingerendo una capsula e quindi per il posizionamento non è richiesta endoscopia. C’è però da precisare che non viene espulso naturalmente ma la procedura di rimozione richiede un’ esofagogastroduodenoscopia (EGDS) con sedazione. Il BMI che si deve avere per accedere de essere tra 30-40 Kg/m2.
Il suo riempimento non avviene mediante liquido ma viene “letteralmente” gonfiato con 250cc di gas (nello specifico AZOTO).

L’introduzione in genere non è mai singola e possono essere posizionati fino ad un massimo di 3 palloncini OBALON, questo quindi richiederà poi la rimozione di ognuno separatamente. Lo svantaggio rispetto agli altri palloni allo stomaco è la sua durata: massimo 3 mesi.

SPATZ

SPATZ è un palloncino allo stomaco che ha la possibilità di essere regolato nel suo volume anche in corso d’opera. Viene inserito e rimosso per via endoscopica con sedazione. Il volume può variare dai 400cc ai 600cc di liquido ed ha una durata di 12 mesi. Inserimento con BMI a partire da 27.

Ovviamente ogni volta che si fa una variazione di volume c’è bisogno di ricorrere ad una nuova procedura endoscopica con sedazione. Il fatto che duri 12 mesi non vuol dire assolutamente che la perdita di peso sia comunque maggiore rispetto agli altri palloni intragastrici.

Lascia un commento