(+39) 327-3463071 info@palloncinogastrico.it
Palloncino gastrico Allurion: tutte le novità del 2022

Palloncino gastrico Allurion: tutte le novità del 2022

Il palloncino gastrico Allurion è un palloncino intragastrico innovativo che non richiede azioni invasive:
-non richiede ricovero e/o degenza
-non richiede esami specifici
-non richiede chirurgia
-non richiede endoscopia
-non richiede sedazione
Ma se stai leggendo questo articolo è molto probabile che tu abbia già queste informazioni.
È per questo che non andremo a parlare nuovamente del Palloncino Allurion in qualità di procedimento ma
andiamo a vedere un po’ quali sono le novità in merito al Programma offerto da Medita Medical.
Da quasi 5 anni lavoriamo in sinergia con Allurion per il posizionamento del Palloncino Gastrico, diventando
primo cliente in Italia per numero di centri attivi e per numero di posizionamenti effettuati.
Difatti, Medita Medical conta 15 centri attivi in diverse regioni d’Italia.
Il 2022 però è per noi un anno ricco di novità: abbiamo in progetto l’apertura di altri centri in tutto il
territorio nazionale, in modo da variare maggiormente l’offerta.
Ci sono anche altre news però.
Da inizio anno abbiamo attivato una nuova modalità di prenotazione, in cui è previsto un numero chiuso di
prenotazioni accettate mensilmente.
Questa nuova modalità è stata inserita per offrire un servizio migliore: in questo modo riusciamo a gestire i
nostri clienti al meglio, dando ad ognuno di loro la giusta assistenza nonché l’aiuto e il supporto che
meritano.
Da diversi mesi, inoltre, è attivo un servizio di supporto e assistenza attraverso la figura dello Specialist.
Ma chi è e che ruolo ha?
Lo Specialist è, per l’appunto, uno Specialista del Programma Allurion, dunque è una persona formata che
conosce ogni aspetto del programma ed è in grado di rispondere ai dubbi dei clienti, nonché assisterli ed
aiutarli in caso di necessità.
I clienti potranno rivolgersi allo Specialist che li segue per le seguenti informazioni:
•richiesta contatto telefonico o email del medico posizionatore e del nutrizionista;
•assistenza per la configurazione della bilancia e dell’Health Tracker;
•richiesta sostituzione dispositivi nel caso di mancato funzionamento;
•condivisione dei risultati raggiunti anche attraverso gli screens dell’App Allurion
•qualsiasi altro dubbio e/o informazione che non sia di natura prettamente medica.
Il nostro Specialist è una figura di supporto e assistenza a 360°, che segue i pazienti tramite messaggi
periodici e telefonate anche solo per motivarli e sapere come sta procedendo.
Abbiamo deciso di inserire questa figura perché chi si rivolge a noi sta chiedendo un aiuto concreto… e
affrontare un percorso così importante accompagnati è sicuramente un punto di forza.
Se hai bisogno di perdere peso e cerchi una metodica innovativa, non invasiva, che ti permetta di
raggiungere i risultati che desideri in maniera sana… allora questo percorso fa al caso tuo!
Medita Medical è al tuo fianco, sempre.

Come rubare 2,4 miliardi di euro alla zecca dello Stato

Come rubare 2,4 miliardi di euro alla zecca dello Stato

Caro lettore,

prima di tutto ti assegno un nome in codice… da oggi ti chiamerò Sidney.

L’obiettivo è quello di entrare nella zecca di stato, stampare 2,4 miliardi di euro e godersi il resto della nostra vita su una spiaggia tropicale.

…Va bene dai, lo ammetto… sto scherzando!

Ho visto da poco la fine della famosa serie di Netflix “La casa di Carta”.

Non so se l’hai vista.

In breve, racconta di una rapina alla zecca dello stato in Spagna.

L’obiettivo dei rapinatori è rubare 2.400 milioni di euro.

Il tutto è pianificato magistralmente da un solo cervello: “Il Professore”.

Ecco dove voglio arrivare.

Nella serie si succedono una sequenza infinita di colpi di scena…imprevisti al limite del surreale.

E per ogni cosa “Il Professore” aveva già pianificato tutto, o quasi.

Non voglio andare oltre per non anticiparti nulla nel caso in cui tu non l’abbia vista.

Ma anche perché voglio arrivare al sodo della questione.

Sidney , sei pronto a pianificare nei minimi dettagli il tuo 2022 per SBANCARE il prossimo anno?

Ovviamente non ti sto offrendo un piano per derubare nessuno.

Quello che voglio offrirti è l’opportunità di raggiungere grandi soddisfazioni e traguardi in questo 2022 che sta per arrivare.
Voglio offrirti la possibilità di ottenere quello che non hai mai ottenuto finora (in termini di perdita di peso!).
Voglio offrirti la possibilità di credere in te, impegnarti in un programma di rieducazione alimentare con senso di sazietà per perdere peso e imparare a bilanciare l’alimentazione nel miglior modo possibile, il tutto con un team di professionisti che ti seguirà step by step.
“Quando dieta ed esercizio fisico non bastano” è un programma vincente perché si basa non solo sul Palloncino Allurion e il senso di sazietà ma anche e soprattutto sulla persona stessa!

Non sarai mai solo! I professionisti ti guideranno all’interno di un vero e proprio viaggio alla scoperta del nuovo Te.

Si tratta di un programma già testato da migliaia di persone in tutto il mondo. Un programma unico, che abbina la medicina alla tecnologia e spinge sulla determinazione del paziente.

Sì, hai letto bene Sidney -, alla fine del Programma con palloncino Allurion avrai un piano d’azione chiaro e preciso da seguire anche quando il programma sarà terminato.

Perché non è una semplice dieta.

È Rieducazione Alimentare.

E i nostri professionisti, proprio come il Professore, saranno sempre pronti ad aiutarti e a suggerirti le azioni migliori da compiere per ottenere il risultato che desideri!

Per cui, se desideri fare sul serio e trasformare il 2022 nel miglior anno della tua vita, quello che devi fare è facile.

Riuscire ad avere un piano d’azione da seguire migliora la qualità della tua vita e soprattutto ti consente di avere il controllo sui progressi che ogni giorno fai ed eventualmente correggere gli errori per rimetterti subito nella strada che ti porta ad avere più risultati.

Credimi, quello che accadrà nella tua vita sarà a dir poco sorprendente.

Ti aspetto per una consulenza telefonica preliminare.

Cos’è la chirurgia bariatrica e per chi è indicata?

Cos’è la chirurgia bariatrica e per chi è indicata?

L’obesità è una condizione patologica che provoca l’aumento di tessuto adiposo, ciò è causa di un peggioramento della qualità della vita nonchè dell’insorgenza di numerose malattie di tipo metabolico come il diabete di tipo 2, colesterolo e trigliceridi elevati, malattie relate al sistema respiratorio e cardiovascolare e, in casi estremi, di carattere tumorale. In questi casi la chirurgia bariatrica è l’unica strada da percorrere.

Per chirurgia bariatrica si intende un insieme di interventi chirurgici volti a ridurre l’eccesso di tessuto adiposo in soggetti fortemente obesi o per prevenire e trattare patologie relate a tale condizione.

Secondo le linee guida nazionali della Società Italiana di Chirurgia dell’Obesità e delle Malattie Metaboliche (SICOB) ed internazionali della International Federation for the Surgery of Obesity and Metabolic Disorders (IFSO), possono essere sottoposti a operazioni di chirurgia bariatrica i pazienti in cui si sia verificato il fallimento di programmi integrati di dimagrimento (dieta, esercizio fisico, terapie farmacologiche e comportamentali) e che siano caratterizzati da un indice di massa corporea (IMC) pari o superiore a 40 o superiore a 35 con almeno una comorbidità associata.

Per comorbidità associate si intendono quelle patologie che contribuiscono significativamente alla morbilità e mortalità del paziente con obesità e che sono suscettibili di miglioramento con il calo ponderale quali le malattie del metabolismo, le patologie cardiorespiratorie, le gravi malattie articolari, ecc.

In media gli interventi di chirurgia bariatica producono il 70% di calo ponderale dei kili in eccesso, ma questo tende a variare in base a fattori come: età, sesso, statura e storia clinica del paziente.

Tali procedure sono invece controindicate quando il soggetto presenta paramentri come:

  • Obesità endocrina suscettibile di terapia specifica.
  • Rischio anestesiologico elevato.
  • Patologie non legate all’ obesità che riducano la spettanza di vita.
  • Abuso di alcool, droghe e patologie psichiatriche.
  • Inabilità a prendersi cura di sé stessi in assenza di un adeguato supporto familiare e sociale.

Chirurgia bariatrica: tipologie di interventi

Gli interventi bariatrici possono essere raggruppati in 3 macro-categorie quali:

  • Interventi malassorbitivi: tali procedure si caratterizzano per la capacità di ridurre l’assorbimento del cibo tramite la creazione di una condizione fisiologica come la riduzione dello stomaco. Fanno parte di questi interventi il bypass gastrico e la divisione biliopancreatica, forma più estrema di intervento malassorbitivo.
  • Procedure restrittive: l’introduzione del cibo avviene mediante un’azione meccanica. Durante l’operazione viene creata una tasca gastrica nella parte superiore dello stomaco che crea un orifizio non dilatabile tale da ridurre l’assorbimento del cibo. Fanno parte di questi interventi il bendaggio gastrico regolare, la gastroscopia verticale, lo sleeve gastrectomy (gastrectomia verticale parziale) e il palloncino intragastrico.
  • Interventi misti: questi tipi di interventi applicano entrambe le procedure sopracitate.

Gli approcci con cui vengono effettuati tali interventi si dividono in: approcci standard “aperti” mediante laparotomia con incisione della parete addominale, e approcci mini-invasivi mediante laparoscopia il quale consente al paziente una ripresa post-operatoria più veloce, breve degenza ospedaliera  e riduzione del dolore post-operatorio.

Qualsiasi tipo di operazione si scelga di intraprendere a seguito di ognuno il paziente dovrà seguire un lungo percorso di mantenimento al fine di mantenere e migliorare i risulati ottenuti e per ridurre al minimo eventuali complicazioni.

Come viene inserito il palloncino nello stomaco senza intervento

Come viene inserito il palloncino nello stomaco senza intervento

A differenza di un intervento chirurgico per dimagrire, il palloncino gastrico non richiede affatto chirurgia, anestesia o endoscopia. Infatti il palloncino Allurion (Elipse) prima di posizionarlo ha la forma di una capsula. Le sue dimensioni sono davvero ridotte e questo permette il suo posizionamento in modo molto semplice.

La persona che deve mettere il palloncino allo stomaco non dovrà fare nulla se non bere un bicchiere d’acqua. Molte persone che hanno problemi a deglutire anche una piccola pillola non devono temere perché la procedura di posizionamento è totalmente assistita, guidata e controllata dal medico.

Si, sembra una semplificazione ma è proprio così. Il palloncino intragastrico è chiuso in una capsula collegata di un piccolo tubicino. Durante il posizionamento il medico posizionerà il palloncino e aiuterà la persona a deglutire la capsula. La capsula è fatta di un materiale vegetale che viene degradata una volta arrivata nello stomaco. Una volta liberato il pallone può essere gonfiato. Il suo riempimento è sempre preceduto da una serie di controlli, solo dopo questi viene gonfiato con 550cc di soluzione.

La soluzione all’interno del pallone non è altro che un liquido simile alla soluzione fisiologica, pertanto compatibile con i fluidi biologici. Questa procedura di inserimento può durare pochi secondi per un totale massimo di 20-30 minuti inclusi il gonfiaggio e i relativi controlli.

Ovviamente, prima di gonfiare il pallone, il medico si assicura che questo sia correttamente posizionato nel ventre. Grazie ad un anellino radiopaco (che può essere visto mediante analisi radiografica) è possibile identificare il palloncino nella pancia. La procedura non necessita di ricovero, anestesia o endoscopia.

Al termine, la persona può ritornare alle sue normali attività (in alcuni casi è possibile che in seguito al posizionamento possano verificarsi episodi di nausea, vomito o crampi, ben gestiti con la terapia farmacologica prescritta dallo specialista).

Dott. Stefano Gargiulo

Palloncino gastrico: cos’è e a cosa serve

Palloncino gastrico: cos’è e a cosa serve

Il palloncino intragastrico (BIB), contrariamente alla chirurgia bariatrica, è un dispositivo medico che viene inserito all’interno dello stomaco in pazienti affetti da obesità ed è un trattamento temporaneo che permette la perdita di peso senza ricorrere alla chirurgia. Tale soluzione è indicata per soggetti tra i 18 e i 60 anni che hanno già provato a ridurre l’indice di massa corporea con metodi convenzionali senza ottenere risultati oppure per colore che necessitano di ridurre il peso corporeo in vista di approcci più complessi come il bypass o il bendaggio gastrico. Solo in caso di obesità patologica accertata il palloncino allo stomaco è convenzionato dal SSN. Non fa parte di tale convenzione il dispositivo intragastrico Elipse.

Il palloncino è in silicone e presenta una forma sferica, questo dopo l’inserimento viene riempito con soluzione fisiologica che riempie il dispositivo facendolo espandere in tal modo da occupare parzialmente lo stomaco impedendo l’ingerimento di eccessive dosi di cibi e bevande.

Quanti tipi di palloncini gastrici esistono?

Ciò che distingue un palloncino dall’altro sono elementi come: l’BMI, volume massimo di raggiungibile e tipologia di riempimento, ma ciò che principalmente distingue un palloncino gastrico dall’altro è la modalità di inserimento e di rimozione, tra questi troviamo:

  • Elipse: è l’unico palloncino ad essere posizionato ingerendo una capsula in un’unica seduta ambulatoriale della durata di 20 minuti circa mentre l’espulsione avviene naturalmente con le feci, quindi senza sedazione ed endoscopia. Inoltre il materiale con cui è realizzato è anallergico e più “sottile” rispetto agli altri presenti in commercio. La sua durata è di 16 settimane (in genere la massima perdita di peso si ottiene nei primi 3 mesi) ma il programma di rieducazione alimentare è supportato per 6 mesi (4 con il palloncino e 2 senza). Il volume di riempimento è di 550 ml di soluzione. Elipse può essere considerato come la metodica mediante palloncino intragastrico meno invasiva rispetto a tutti gli altri.
  • Orbera: è un ausilio per la perdita di peso per adulti affetti da obesità con un indice di massa corporea (BMI) compreso tra 30 – 40 Kg/m2. Il suo posizionamento richiede una procedura endoscopica e sedazione, così anche la sua rimozione. Si tratta di un palloncino di silicone che può essere riempito di liquido da 400-700 ml. La sua durata è di 6 mesi.
  • Obalon: viene inserito ingerendo una capsula e quindi per il posizionamento non è richiesta endoscopia. C’è però da precisare che non viene espulso naturalmente ma la procedura di rimozione richiede un’esofagogastroduodenoscopia (EGDS) con sedazione. Il BMI che si deve avere per accedere de essere tra 30-40 Kg/m2.
    Il suo riempimento non avviene mediante liquido ma viene “letteralmente” gonfiato con 250cc di gas (nello specifico AZOTO). L’introduzione in genere non è mai singola e possono essere posizionati fino ad un massimo di 3 palloncini OBALON, questo quindi richiederà poi la rimozione di ognuno separatamente. Lo svantaggio rispetto agli altri palloni allo stomaco è la sua durata: massimo 3 mesi.
  • Spatz: è un palloncino  che può essere regolato nel suo volume anche in corso d’opera. Viene inserito e rimosso per via endoscopica con sedazione. Il volume può variare dai 400cc ai 600cc di liquido ed ha una durata di 12 mesi, ovviamente ogni volta che si fa una variazione di volume bisogna ricorrere ad una nuova procedura endoscopica con sedazione. L’inserimento potrà essere possibile se il soggetto avrà un indice di massa corporea a partire da 27. È bene precisare che la durata di 12 mesi non assicura una perdita di peso maggiore rispetto agli altri palloni intragastrici.

Vantaggi e controindicazioni del palloncino gastrico

Come ogni procedura medica anche quella del palloncino allo stomaco prevede vantaggi e svantaggi. Sicuramente rispetto ad un intervento chirurgico come il bypass gastrico o il bendaggio gastrico l’inserimento di tale dispositivo risulta meno invasivo, meno costoso e facilmente reversibile, inoltre consente un calo ponderale progressivo con effetti riscontrabili anche a lungo termine in quanto al paziente viene insegnato, mediante regimi dietetici controllati, a mangiare in modo sano ed equilibrato.

Il palloncino gastrico presenta il minor numero di controindicazioni rispetto ad altre procedure mediche volte a indurre il senso di sazietà con una conseguente perdita di peso. Tuttavia presenta rischi e controindicazioni come:

  • Dolore.
  • Vomito.
  • Ulcere gastriche.
  • Perdita di peso insufficiente.
  • Lesioni allo stomaco e/o all’esofago.
  • Ostruzione intestinale.

È bene ricordare che l’utilizzo del palloncino intragastrico non è una soluzione a lungo termine, per tanto è consigliabile abbinare a questo trattamento regimi alimentari che consentano di mantenere e migliorare i risultati ottenuti o, in casi più gravi, abbinarvi un trattamento chirurgico specifico.

Per maggiori informazioni sull’inserimento e le varie procedure contattaci o compila il nostro form per una consulenza.